Museo Galleria del Premio Suzzara: attività e numeri del 2022 - Comune di Suzzara

Comunicati stampa - Comune di Suzzara

Museo Galleria del Premio Suzzara: attività e numeri del 2022

data
  
strillo
Museo Galleria del Premio Suzzara: attività e numeri del 2022
dettaglio
Anche nel 2022 si registrano tante presenze al Museo Galleria del Premio Suzzara, grazie agli investimenti nelle attività educative, culturali e sociali. Il Museo si riconferma quindi centro di cultura, conoscenza e sperimentazione della Città. I visitatori singoli tra i 18 e 60 anni sono stati 525; gli under 18 n. 38 e gli over 60 n. 199. Il Museo ha accolto anche i visitatori in gruppi scolastici, n. 292 e i visitatori in gruppi organizzati, n. 640. La didattica è stata un punto centrale nelle attività del Museo, con la conferma dell’offerta formativa, tramite l’organizzazione di numerosi laboratori e iniziative. Gli studenti partecipanti alla didattica nel 2022 sono stati 755, insieme a 72 docenti. Anche i laboratori extrascolastici hanno visto una intensa partecipazione, con 230 persone coinvolte. Oltre ai laboratori, confermate le storiche iniziative quali il Premio Suzzara con la formula che vede coinvolti le aziende del territorio e gli artisti, per consolidare il rapporto tra il mondo dell’arte e quello dell’industria e promuovere la progettualità di cui l’arte contemporanea è capace (nel 2022 inaugurate le due opere Manto Mutante 2 dell'artista Al Fadhil e Character di Silvia Hell). Il Premio è stato protagonista anche delle interviste della seconda edizione della rassegna Around Suzzara organizzata dal Piazzalunga Cultura Suzzara, con il quale il Museo collabora nella realizzazione di diverse iniziative. È stata sottoscritta una convenzione con il Politecnico di Milano ed è stata data continuità alla convenzione con gli Istituti Santa Paola di Mantova, finalizzata al restauro di una selezione di opere d’arte da parte degli studenti del corso. Oltre all’attività ordinaria, sono stati ospitati concerti e spettacoli teatrali e organizzate iniziative ad hoc aperte alla cittadinanza, quali Una notte al Museo di sabato 2 luglio 2022, un evento a tema sul Fiume Po e le sue imbarcazioni con l'apertura della bella mostra di fotografia “In mezzo scorre il fiume”, aspettando l’installazione sulle rive del Grande Fiume dell’opera Sweet Home dell’artista Umberto Cavenago. L'opera è stata creata grazie al progetto vincitore dell’avviso pubblico “PAC2020 – Piano per l’Arte Contemporanea” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, è stata posata a luglio nell'area golenale individuata allo scopo ed è stata protagonista di alcune iniziative fra settembre ed ottobre. Un’altra serata con un buon riscontro di pubblico è stato il Dj Set “Crevasses” di venerdì 28 ottobre: un evento musicale con artisti nel campo della musica elettronica, ambient e drone music di calibro internazionale. Sono state attuate collaborazioni con altri musei nazionali tramite prestiti di opere e immagini, che hanno consentito di realizzare un vero e proprio “museo in movimento” sul territorio nazionale, favorendo la conoscenza delle opere del Museo. Il Museo ha poi collaborato con enti, associazioni, ecc. del territorio ospitando eventi che hanno sviluppato tematiche sul lavoro nel solco della miglior tradizione del tema del Premio “Lavoro e lavoratori nell’arte”: Consorzio Sol.Co., Consulta Economica d'Area, DataSystem Italia (che per i 35 anni di attività ha donato al Museo un video). Nel 2022 il Museo ha aderito al circuito Supercard Cultura che rappresenta un vero e proprio passaporto per la cultura, consentendo la conoscenza e l'accesso a tanti luoghi della cultura mantovani, in un’ottica di reciproco scambio, in sinergia con i promotori dell’iniziativa quali Fondazione Palazzo Te con il Comune di Mantova, Museo di Palazzo d’Arco e Fondazione Banca Agricola Mantovana. L’Assessore Raffaella Zaldini ha dichiarato: «Tutte le attività organizzate hanno consentito la valorizzazione e il potenziamento del servizio museale, la divulgazione culturale, l’approccio all’arte e l’educazione alla cittadinanza. Tanti studenti delle scuole cittadine e anche tanto pubblico adulto, che ha mostrato particolare interesse alle attività. La Galleria continua a proporsi come luogo formazione e sensibilizzazione per il territorio e la comunità suzzarese».
categoria
Museo
Pubblicato il 
Aggiornato il