Presentazione dell'iniziativa culturale "Dapartöt" - ovvero l’arte può stare e si può fare ovunque, promossa dal Museo Galleria del Premio Suzzara. - Comune di Suzzara

Comunicati stampa - Comune di Suzzara

Presentazione dell'iniziativa culturale "Dapartöt" - ovvero l’arte può stare e si può fare ovunque, promossa dal Museo Galleria del Premio Suzzara.

data
  
strillo
Presentazione dell'iniziativa culturale "Dapartöt" - ovvero l’arte può stare e si può fare ovunque, promossa dal Museo Galleria del Premio Suzzara.
dettaglio
Da alcuni anni il museo Galleria del Premio Suzzara persegue una politica culturale che privilegia azioni a carattere educativo frutto di una appassionata rilettura di una tradizione avviata da Dino Villani nel 1948 con l’invenzione del Premio Suzzara e riassunta da Zavattini nella frase: “Verrà un giorno in cui ogni uomo avrà un quadro o una statua nella sua casa, perché sarà scomparsa la paura che divide dall’arte i poveri, i contadini, gli umili.”. Attraverso attività didattiche, performance, happening, mostre che si sono succedute negli anni e l’ultimo Premio in particolare che coinvolge le aziende del territorio, il Museo è uscito dai propri confini deputati per andare “dapartöt”, ovunque, “art everywhere” dicono gli americani. Piazze, negozi, giardini pubblici, scuole, strade, monumenti, periferie industriali, fabbriche, edifici pubblici: “l’arte può stare e si può fare ovunque”. Dal 17 settembre sono due i principali percorsi avviati: “Il museo a pezzi”. Attraverso vetrofanie che richiamano opere della Galleria, l'arte trova il proprio palcoscenico in mezzo alle persone, negli spazi di vita cittadini, grazie all'esposizione nelle vetrine delle attività del centro, oltre a quelle dei negozi al momento chiusi. Il format è riconoscibile anche grazie alle calcomanie, presenti in circa 80 esercizi commerciali, arricchite da un QR Code che consente di visualizzare i riferimenti dell'opera esposta nella Galleria. “Keywords”. Partendo da parole chiave relative ai tempi che stiamo vivendo come ad es.“contagio”, “abbraccio”, “distanza”, “online”, “positivo”, “assembramento” ecc., giovani artisti under 35 creano opere per spazi non museali: Municipio, Socialis, Piazzalunga, Centro Sociale, Politeama e, più in generale, tutti i luoghi aperti al pubblico. Questa iniziativa vuole essere uno strumento educativo e aggregativo, oltreché una vetrina per le opere dei giovani artisti, a beneficio di tutta la comunità. I due progetti sono un invito a vivere l'arte in qualunque forma e in ogni luogo, oltreché un invito a visitare la Galleria del Premio. Il percorso avrà una continuità e vedrà il suo sviluppo nel tempo, grazie alla sua struttura flessibile, in continua evoluzione e crescita, nel solco della tradizione tracciato da Dino Villani. Per informazioni: Galleria del Premio Suzzara tel. 0376 513513 - da lunedì a venerdì mattina, dalle 9 alle 12. Email:galleriapremio@comune.suzzara.mn.it
categoria
Cultura
Pubblicato il 
Aggiornato il