Open      

Teatro all'aperto - Stagione 2019

notizia pubblicata in data : giovedì 13 giugno 2019

 

APPUNTAMENTI AL PIAZZALUNGA

Stagione 2019: inizio spettacoli ore 21.30
 

 

  • Martedì 25 Giugno ore 21.30 

NOVETEATRO PRODUZIONI:

 

I FAVOLOSI ANNI 70

 

Stati Uniti. Primi anni ’70. Un gruppo di ragazzi alla ricerca della propria identità si avvicina alla cultura hippie, tra rivoluzione sessuale, amore libero, musica come forma espressiva preponderante, raduni, battaglie per la pace e difesa della trasgressione come simbolo di libertà assoluta. Un musical che è un ‘favoloso’ viaggio all’interno di quella travolgente cultura che dall’America ha influenzato generazioni di giovani, impattando sulla moda, sulla cultura, sull’arte, sulla televisione e sul teatro: le musiche di quegli anni sono indimenticabili, sono gli anni dei jeans a zampa, del furgoncino Volkswagen e dell’autostop, di “sesso, droga e rock&roll”, dei Doors e dei Pink Floyd, di Brigitte Bardot e Andy Warhol e del teatro sperimentale.
I favolosi anni ‘70 è uno spettacolo significativo dove la musica è la padrona dello spettacolo, e trascinerà il pubblico in un viaggio negli anni ‘70, un viaggio fatto di colori, storie, riflessioni, battaglie e conquiste. Un viaggio che, senza la necessità di scenografie particolari, vuole catturare il pubblico con la straordinaria forza e autenticità della storia che andremo a raccontare.

Regia di: Domenico Ammendola
Assistente alla regia Valentina Donatti 
Musiche: Orchestra della Scuola comunale di musica di Suzzara diretta dal M° Paolo De Gaspari
Con gli attori della Bottega delle Note
Coreografie: Centro coreografico TempoDanza di Reggiolo
Movimenti scenici Cristiano Boldrin 
Costumi Marzia Vezzani
Direzione coro: Sara Stacchezzini

 

  • Martedì 02 luglio ore 21.30 

BANDO VOLONTARIATO 2019 /REGIONE LOMBARDIA / CSV LOMBARDIA SUD
In collaborazione con le Associazioni Idea, Amici del Museo del Premio Suzzara, Amici del Premio Suzzara

 

UN PASSO INDIETRO
 

con Ettore Petrolini, Tristano Martinelli, Rustico Filippi, Clerici Vagantes, Luigi Maglia, Antonio De Curtis, William Shakespeare, Nicola De Buono

 

Un passo indietro è la rivisitazione di un One man show rappresentato anni fa nella provincia di Mantova. Molte sono le innovazioni che contestualizzano il lavoro a cominciare da un Amleto rap come prologo e un finale a sorpresa.
E’ un viaggio a ritroso nell’arco dei secoli per reinventare alcuni personaggi del passato che hanno lasciato il segno con la loro comicità. Da Dario Fo a Petrolini, da Totò a Rustico Filippi e i Clerici Vagantes, fino all’ inventore della maschera di Arlecchino, il mantovano Tristano Martinelli. Uno spettacolo all’insegna del divertimento che si avvale di improvvisazioni, canzoni cabarettistiche e momenti video.

musiche di Leonido Cubano
capo tecnico Oscar Fiorini
costumi di Nicola De Buono
c.t. Attori si nasce, disoccupati si diventa

 

 

  • Martedì 9 luglio ore 21.30 - Teatro

WUNDERWURST PROJECT in collaborazione con NOVETEATRO PRODUZIONI

 

CINEMISSIMI SHOW

 

Spettacolo di Varietà che si compone di diversi sketch comici di cabaret teatrale. E’ la parodia di un galà cinematografico, una serata di premiazione, che celebra la settima arte, con tanto di invitati, ospiti illustri, proiezione di frammenti di film, effetti speciali, momenti dedicati alla storia del cinema e dei suoi sviluppi futuri. Questo, almeno, è quello che i WUNDERWURST vorrebbero mettere in scena, ossia una elegante serata mondana… “Purtroppo” però l’allestimento e le interpretazioni saranno ben lontane dalle aspettative, sfociando fatalmente nel comico e nel grottesco! Lo show si chiude con una rocambolesca premiazione, che coinvolgerà il pubblico facendolo diventare parte attiva dello spettacolo.
In quanto Varietà, lo spettacolo vuole portare al pubblico un’ora e venti di intrattenimento e puro divertimento. Sketch che strizzano l’occhio ironicamente ai giorni nostri con le loro contraddizioni, porteranno il pubblico a ridere di situazioni comiche e parodistiche. La ricerca comica trae ispirazione da diversi stili, da quello delle gag televisive del Trio Marchesini-Solenghi-Lopez, a quello assurdo tipico del Flying Circus dei Monty Python, sino ad arrivare all’avanspettacolo caratteristico di personaggi come Valter Chiari e Gino Bramieri. Pur mantenendo un’impostazione teatrale. Basata quindi su un copione definito, l’atmosfera dello spettacolo è quella informale che non rinuncia all’improvvisazione.

Testi: Ivano La Rosa
Interpreti: Federico Calistri, Fabrizio Careddu, Mauro D’Amico, Fabio Facchini, Lorenzo Tolusso

 

  • Martedì 16 luglio ore 21.30

ATOMI FUORI FESTIVAL DELLE SCIENZE SUZZARA 
IN OCCASIONE DEI 50 ANNI DELLO SBARCO DELL’UOMO SULLA LUNA

TEATRO PER FAMIGLIE DAI 5 ANNI

TEATRO DELL’ORSA

 

STORIE D’ACQUA STORIA DI LUNA

Mi piace pensare che la luna sia lì 
anche se non la guardo 
A. Einstein 

 

Storie e canti accendono una luna che ancora non c’era. Fiabe antiche attorno a pozzi dove la luna si specchia a illuminare mondi tra il cielo e le profondità della terra, luoghi misteriosi dove vive Maman de L'Eau, vecchia come il tempo, che ha le chiavi delle acque e raccoglie ogni cosa perduta. La luna danza e veglia sullo Spirito dell’acqua che zampilla di vita e non può essere imprigionato.  
Acqua calante, luna crescente, un ritmo di musica e racconti 

Autori: Monica Morini
Personaggi ed interpreti: Monica Morini
Musiche dal vivo di: Gaetano Nenna
Regia di: Bernardino Bonzani

 

 

 

ultima modifica: Redazione Comune di Suzzara  14/06/2019
Risultato
  • 3
(78 valutazioni)
Galleria immagini
locandina
Documenti Allegati
Tutti gli eventi 1 Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 335 Kb
TORNA SU