Open      

Testamento biologico” o “bio testamento”

notizia pubblicata in data : giovedì 04 ottobre 2018

Testamento biologico - DAT

 

Dal 2018 è operativa la legge 22 dicembre 2017 n. 219 (Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento) c.d. legge sul “testamento biologico” o “bio testamento”.

 

 

Cos'è?

 

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di una eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto, rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari. 

 

Stiamo parlando di fine vita e delle disposizione che ciascun cittadino può dare in merito ai trattamenti sanitari, qualora non fosse in grado di esprimersi su di essi.

 

 

Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata (da notaio), ovvero per scrittura privata. Con le medesime forme, le DAT sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento. Quando motivi di urgenza o altra impossibilità, non consentano di rispettare la stessa forma , possono essere modificate o revocate mediante dichiarazione verbale o videoregistrazione raccolta da un medico alla presenza di due testimoni.

 

 

Come si attiva?

 

Sino all’entrata in vigore del registro nazionale e delle disposizioni assunte dalle Strutture Sanitarie (di cui al comma 8 - art. 4),  per i cittadini residenti nel comune di SUZZARA, lo scritto contenente la DAT deve essere consegnato personalmente dal dichiarante presso i   SERVIZI DEMOGRAFICI , previo appuntamento al n. TEL. 0376-513256

 

È possibile redigere autonomamente il testamento biologico, su carta semplice  che deve essere sottoscritto sia dall’intestatario che dal/i fiduciario/i e consegnato personalmente dal disponente presso l’ufficio di stato civile del Comune.


Il disponente deve consegnare una copia del testamento biologico anche al fiduciario.

.

Con  Circolare n. 1/2018 del Ministero dell’Interno sono state fornite ai Comuni maggiori indicazioni relative  alle modalità operative che di seguito riassumiamo:

 

1. l’ufficio dello stato civile è legittimato a ricevere esclusivamente le DAT consegnate personalmente dal disponente residente nel Comune, recanti la sua firma autografa e non è legittimato  a ricevere la DAT recate da disponenti non residenti.

2. l’ufficiale non partecipa alla redazione della disposizione né fornisce informazioni o avvisi in merito al contenuto della stessa, dovendosi limitare a verificare i presupposti della consegna (identità e residenza del consegnante) e a riceverla.

3. all’atto della consegna l’ufficiale fornisce al disponente formale ricevuta con l’indicazione dei dati anagrafici dello stesso, data, firma e timbro dell’ufficio; tale ricevuta potrà essere apposta anche sulla copia della DAT eventualmente presentata dal disponente ed allo stesso riconsegnata trattenendo l’originale.

 

 

VARIAZIONI E CANCELLAZIONI DAL REGISTRO

Il venir meno della situazione di residenza nel Comune non comporta la cancellazione dal registro.

 

Se cambio idea?


Il disponente può revocare o modificare in qualunque momento la dichiarazione anticipata di trattamento (DAT) recandosi presso l’ufficio comunale.
L’incarico di fiduciario può essere revocato dal dichiarante in qualsiasi momento e con le stesse modalità previste per la nomina e senza obbligo di motivazione.
Il fiduciario stesso potrà rinunciare alla nomina con atto scritto che dovrà essere comunicato al disponente a all’ufficio competente.

 

 

Normativa

 

legge n. 219 del 22 dicembre 2017

Circolare n. 1/2018 Ministero Interno

 

 

ultima modifica: Redazione Comune di Suzzara  09/10/2018
Risultato
  • 5
(223 valutazioni)
TORNA SU